Favole della buonanotte

Spread the love

Le favole della buonanotte sono un ottimo modo per addormentare i propri bambini. Un vero e proprio rituale che aiuta a rilassarsi e a finire tra le braccia di Morfeo. Perchè diciamocelo. Non tutti i bimbi hanno il sonno facile. C’è quello che crolla addormentato appena tocca il letto ma c’è anche quello che non riesce a prendere sonno per quanto si sforzi, e si gira e rigira nel lettino, cambiando più volte posizione, inutilmente. Invece di pensare a rimedi drammatici ed a mio parere inutili e deleteri come le “goccine” che prescrivono alcuni pediatri, perchè non provi a leggergli qualche favola, a bassa voce, magari al buio con una lucina attaccata al libro e con qualche lenta carezza sulla schiena o sulla testina.

I libri di favole più belli:

Il grande libro delle fiabe e storie
Questo fantastico libro contiene le favole più famose, quelle classiche amate da tutti i bambini e le mirabolanti avventure degli abitanti del Bosco Magico. 400 pagine contenenti favole famose e favole poco conosciute anche di altre nazioni. Le illustrazioni sono meravigliose. La copertina è rigida e le dimensioni del libro importanti. Un libro da conservare negli anni e da rileggere più volte. I bambini lo consumeranno. Leggerlo sarà un piacere non solo per il bambino. Anche la mamma amerà sfogliarlo e scoprire le sue storie deliziose. La rilegatura in cartoncino lo fa sembrare un libro antico, nel quale prendono vita tante storie stupende illustrate da Tony Wolf. I disegni di questo autore ha fatto sognare tantissimi bimbi. Le grandi dimensioni del libro giustificano pienamente il prezzo, sia che si tratti di un regalo fatto al figlio di qualche amica sia che si tratti di un regalo per i tuoi bambini. Un libro da conservare e rileggere più volte. I bambini non possono fare a meno di sentirsi parte del meraviglioso mondo disegnato da Tony Wolf, un mondo fatto di principi, principesse, re e regine, animali che parlano, gnomi, maghi ed altre fantastiche creature.
Consigliato per bimbi di 3/4 anni ma anche un bambino più grandicello è in grado di amarlo. Anzi, il livello di comprensione dei racconti è ovviamente più elevato in bambini di 7/8 anni che quindi sono in grado di apprezzarlo di più

I racconti della buonanotte

La mamma ogni sera legge un racconto ai suoi piccini, per regalare loro sogni stupendi ed un sonno sereno. Una bella raccolta di racconti della buonanotte che trasformerà in tanti ricordi stupendi le serate nel lettone con la mamma prima della nanna ascoltando le sue letture. L’età consigliata è dai 4 anni ma anche bimbi più piccoli possono apprezzarle, pur senza capirne il significato. Le storie non sono lunghe, le trame piacciono ai bambini perchè hanno come protagonisti gli animali e le avventure quotidiane dei protagonisti ricordano quelle dei piccoli lettori: lavarsi i denti, aiutare la mamma, fare il bagnetto, e altre. Alcuni racconti forse possono piacere meno (qualcuno li ha anche definiti insulsi e senza senso) ma nell’insieme la lettura è piacevole. Il costo contenuto lo rende un acquisto valido. Non sono le solite storie e quindi anche un bimbo più grande le apprezzerà. Le immagini di buona qualità consentono anche ad un bambino che non sa leggere di seguire la storia. Molto simpatica la possibilità di scrivere il nome del piccolo proprietario del libro e di incollare la sua foto. Tutte le storie hanno una morale, semplice e delicata e di tanto in tanto sono presenti delle ninne nanne molto carine. Il linguaggio e la sintassi richiedono competenze più alte di quelle di un bimbo di 4 anni ma nulla di grave se la mamma spiega al bambino il significato dei termini più difficili invitandolo a fare lui stesso delle domande. Una volta letto il racconto, si può chiedere al piccolo o alla piccola di raccontarlo con parole sue. Ovviamente se non è già l’ora della nanna ma si ha qualche minuto per fare due chiacchiere. I colori e le illustrazioni rendono questo bel librone dal prezzo contenuto di essere apprezzato anche dai più piccini. Ideale anche per le prime letture dei bimbi più grandicelli. I caratteri sono ben leggibili, i racconti ricchi di immagini e con una morale da spiegare ai piccoli. La lunghezza delle favole inoltre aiuta il bimbo a rimanere concentrato ed a seguire ogni storia fino alla fine. Vengono affrontati anche temi utili come quello dell’abbandono del ciuccio e tutto è raccontato in modo da non traumatizzare il piccolo lettore.

Le fiabe della buonanotte. Ediz. illustrata
Questo bel libro decisamente economico ma non per questo meno carino degli altri proposti, raccoglie le storie più conosciute ed amate ma anche altre che, seppure meno note, sono ricche di fascino. Pollicino, I musicanti di Brema, Il brutto Anatroccolo, Cenerentola e tante altre favole che raccontano di orchi, di storie d’amore, e tanto altro. Questo bel libro suddivide le storie per durata, così chi legge la storia può scegliere quella giusta in base al tempo a disposizione. I vocaboli sono elaborati ma per la mia filosofia vanno benissimo così perchè i bambini apprendono nuovi vocaboli, se la mamma di volta in volta li spiega. Belle le illustrazioni.

Io grazie alla lettura serale dei libri della buonanotte ho risolto il problema dell’addormentamento della mia figlia maggiore. La piccola come si appoggia sul cuscino chiude gli occhi ed inizia a russare. La grande invece trova ogni scusa per non dormire. Ho sete, devo andare in bagno, insomma una tortura per lei e per la sottoscritta. Ed ecco la magica soluzione. Un libro. Un semplice libro. Con tante belle favole da leggere. Lei è felice. Io di più. E’ capitato che si addormentasse durante la lettura. Poche volte ad essere onesta. Ma dopo una o due favole (si decide prima per evitare poi inutili discussioni che agitano e basta) il sonno è garantito. Provare per credere insomma. Prima di dormire è importante rilassarsi, dimenticare i problemi quotidiani (si, perchè anche i bimbi ne hanno tanti, mica solo noi grandi).

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *