Seggiolini auto 

Offerte seggiolini auto

Spread the love

Offerte seggiolini auto

Prima di parlare delle offerte seggiolini auto occorre fare una premessa: per aumentare il livello di sicurezza dei bambini durante i viaggi in automobile, nel 2017 ci sono state delle importanti novità per la normativa sui seggiolini auto. Le norme però interessano i produttori e non i genitori dei bimbi, poiché si tratta di leggi che riguardano l’omologazione dei seggiolini auto. Le nuove norme non riguardano i seggiolini già in uso. Per questi ultimi infatti non c’è obbligo di sostituzione ma viene ovviamente richiesto il buonsenso perchè si tratta di leggi fatte per tutelare i nostri figli. Conviene evitare dunque di acquistare seggiolini auto usati poiché non a norma e anche se la legge lo consente il rischio è di mettere in pericolo l’incolumità dei propri figli.

L’articolo 172 del Codice della Strada prevede l’obbligo dell’uso del seggiolino omologato e adeguato al peso per bambini fino ai 150 centimetri d’altezza e questo tipo di obbligo esiste ancora. Se non vengono rispettate le norme sul trasporto dei bimbi in auto cosa si rischia?
Si rischia una multa pecuniaria e la decurtazione di alcuni punti della patente. E se si viene nuovamente multati entro due anni dalla prima multa viene sospesa la patente per un periodo massimo di due mesi. Ma non dovrebbero essere la multa o la perdita di punti della patente a fungere da deterrente quanto il fatto che il proprio bambino rischia la vita a causa nostra e che dunque è nostro obbligo in quanto genitori proteggerlo durante i viaggi in auto. Il seggiolino può salvare la vita a tuo figlio. Pensaci.
Per i bambini fino a 125 cm non sono più sufficienti i rialzini (i rialzi senza schienale). Sono infatti necessari i rialzi con schienale, obbligatori in base alla normativa R129. Per non procurare danni economici ai produttori tuttavia i rialzi senza schienale che sono già presenti sul mercato resteranno ancora in vendita. I consumatori potranno dunque scegliere se comprare seggiolini auto omologati oppure no, ma ripeto che il buonsenso dovebbe spingere i genitori ad essere responsabili e pertanto ad acquistare seggiolini auto omologati secondo la normativa più recente, vendendo o regalando i vecchi.
Per accertarti che il seggiolino auto sia a norma, prima di acquistarlo verifica la normativa di omologazione del prodotto. Sull’etichetta deve esserci scritto: UN ECE R44 e successive modifiche e UN ECE R129.
La Normativa ECE R44/04 classifica i seggiolini auto in base alle fasce di peso che coprono dalla nascita fino ai 36 kg. Regolamenta i seggiolini auto che possono essere installati in auto sia con le cinture di sicurezza del veicolo sia con gli agganci Isofix. Obbliga a far viaggiare il piccolo in senso contrario di marcia fino a 9 Kg. I seggiolini auto omologati R44/04 non prevedono una prova da impatto laterale.
La nuova Normativa ECE R129 non sostituisce ma integra la norma R44/04 definendo livelli di sicurezza più elevati. Essa ha come già detto sopra due fasi. La prima fase riguarda i bimbi dalla nascita fino ai 105 cm di altezza, che richiede l’uso dei soli agganci Isofix per l’installazione in auto del seggiolino. Rende obbligatorio far viaggiare il piccolo in senso contrario di marcia fino ad almeno 15 mesi. I seggiolini auto omologati i-Size devono superare una prova da impatto laterale. La seconda fase, entrata in vigore dall’estate 2017, che prevede anche il fissaggio con le cinture per i seggiolini auto per bambini da 100 a 150 cm.
Restano valide alcune norme generali di sicurezza: l’Aci raccomanda di far viaggiare il bimbo sul seggiolino quando si va via in auto perchè se non è assicurato bene, anche un piccolo urto può essere fatale. Pare che ben il 40% degli incidenti mortali si verifichi in particolare nelle strade cittadine, su percorsi inferiori ai 3 km. Pazzesco ma vero. Se infatti valutiamo la forza d’urto, un bambino viene sbalzato ad una velocità molte volte superiore al suo peso. Per tale ragione le mamme, le nonne o i papà che non legano i piccoli o che li tengono in braccio convinti di trattenerli in caso di incidente commettono un errore madornale che potrebbe costare la vita dei loro figli e nipoti. Usando i seggiolini e la cintura correttamente, il rischio di morire per lesioni gravi è ridotto del 90%. L’ACI consiglia quindi non solo di non tenere il bambino in braccio quando si viaggia in auto, ma di non utilizzare seggiolini che sono stati danneggiati in un incidente, dare da mangiare cibi con il bastoncino ai piccoli mentre si viaggia perchè in caso di frenata potrebbero ferirsi o morire soffocati. L’ACI inoltre consiglia di leggere attentamente le istruzioni che vengono rilasciate dalla casa costruttrice del veicolo e le istruzioni d’uso del seggiolino. Se il seggiolino viene montato sul seggiolino anteriore è importante ricordarsi di disattivare l’airbag. Inoltre è importante, come già detto sopra, allacciare correttamente le cinture del seggiolino (e nel caso di seggiolini no isofix, controllare che la cintura che deve tenere immobile il seggiolino sia montata correttamente). Usare sempre il seggiolino, anche per percorsi brevi.

Aspetta! Dai un'occhiata anche a

Leave a Comment