Filastrocche 

Filastrocche per addormentare

Spread the love

Le mie bimbe ogni sera mi chiedono di raccontare loro una fiaba o di leggere uno dei libri che periodicamente prendiamo in prestito in biblioteca. Una sera mi è capitato tra le mani un libro di filastrocche e le piccole erano veramente contente della novità. Così ho pensato di realizzare un post sul mio blog BimbiBravi.it in cui raccogliere tutte le filastrocche disponibili sul web da leggere la sera per addormentare i bimbi. Spero che questa condivisione possa piacere a mamme, papà, nonni in cerca di filastrocche per addormentare. Per me è bellissimo leggerle la sera assieme alle mie teppistelle, accoccolate tutte e tre sotto al piumone. Ogni tanto un bacino sulla loro testolina, una coccola e poi si riprende con la filastrocca seguente. Molti bimbi la sera hanno paura del buio e fanno fatica ad addormentarsi e per qualcuno il momento dell’addormentamento diventa un vero e proprio incubo. I rituali sono importanti perchè i bambini sono abitudinari ed amano la routine quotidiana. Una storia o qualche filastrocca raccontate prima della nanna ogni sera diventano un piccolo appuntamento con mamma, papà e nonni che rende la nanna un momento piacevole ed atteso con emozione.

Ecco le filastrocche per addormentare che ho trovato:

Ninna nanna della pecorina

Oh pecorina che hai sì bianco vello,
ti toserò ma senza farti male;
il mio, bambino vuole un bel mantello,
e ti compenserò con pane e sale.

E gira e fai la ruota
e tu sei il fiore della vita mia,
quando ti serro tra le braccia, amore,
da me si parte la malinconia.

Falcetto rilucente su nel ciel,
di stelle fammi tu un bel mazzolino
poi lo ricopro con un bianco velo
e lo metto in capo al letto del mio bambino.

Oh bimbo che riposi nella zana,
nel mondo dovrai tanto camminare,
ma in ogni terra prossima o lontana
un’altra mamma non la puoi trovare.

Dormi bambino

Dormi bambino nel tuo lettino
vegliano gli angeli il tuo dormir.
Fà sogni d’oro mentre la mamma
la ninna nanna canta per te.

Ninna nanna, ninna o

Riposa bel bambino che la mamma ti canta piano piano qui vicina.
Già muore nel camino la rossa fiamma, bambino dormi fino alla mattina.
Ninna-o, ninna-o, ninna-o, ninna-o.

E mentre tu riposi nel lettino insieme all’orsacchiotto preferito,
nel sogno lui ti aspetta bel bambino, e vuol giocare con te nell’infinito.
Ninna-o, ninna-o, ninna-o, ninna-o.

Stella stellina

Stella stellina
la notte s’avvicina:
la fiamma traballa,
la mucca è nella stalla.
La mucca e il vitello,
la pecora e l’agnello,
la chioccia coi pulcini,
la mamma coi bambini.
Ognuno ha la sua mamma
e tutti fan la nanna.

Tesoruccio della mamma

Fa la ninna, fa la nanna,
tesoruccio della mamma;
della mamma e del papà
che stasera tornerà.
Tornerà con un giochino
che Marcello, tuo cugino,
ti vuol mettere nel lettino.

Ninna nanna stella e luna

Dormi bambino, dormi già
che ogni stella ti illuminerà.
Non perdere il sorriso,
che la luna ti veglierà,
un suo raggio all’improvviso
a dormire ti aiuterà.

Sonno sonnaio

Ninna nanna il bimbo ha tanto sonno.
Sonno sonnaio domani sarà gennaio.
Gennaio va alla festa con la corona
in testa di fior di gelsomini;
fa la nanna il mio bambino.

Tesoruccio del papà

Fai la ninna, fai la nanna
tesuruccio del tuo papà,
che tra poco, vedrai viene mamma,
e la pappa lei ti farà.
Se tu dormi, presto presto, io domani ti porterò
ai giardini con gli amici, al parco e anche allo zoo.
Dormi bene, dormi asciutta,
che babbuccio non ha fretta,
ma è passata già mezz’ora e la mia bimba non dorme ancora.

Dormi il mio bimbo

Dormi il mio bimbo, o dormi poverino,
l’angelo santo a te vegli vicino.
Dormi il mio bambino, o dormi poverino,
dormi tesoro, la mamma t’è vicino.

Dormi bambino, o dormi mio bel sole,
sogna tesoro del cielo le aiuole.
Dormi il mio bambino, o dormi poverino,
dormi tesoro, la mamma t’è vicino.

Filastrocca della sera

A letto a letto
dice la farfalla
chi non va a letto
vada alla paglia.

Fate la nanna

Fate la nanna coscine di pollo,
la vostra mamma vi ha fatto il gonnello
e ve l’ha fatto con lo smerlo intorno
fate la nanna coscine di pollo.

Ninna nanna, ninna nanna
Il bambino è della mamma
Della mamma e di Gesù
il bambino non piange più.

Fate la nanna e possiate dormire
il letto sia fatto di rose e di viole
e la coperta di panno sottile
la coltrice di penne di pavone.

Ninna nanna, ninna nanna
Il bambino è della mamma
Della mamma e di Gesù
il bambino non piange più.

Fate le nanna begli occhi di sole
Fate la nanna e un bel sogno faremo
Un sonno lungo e poi ci desteremo
Fate la nanna begli occhi di sole

Ninna nanna, ninna nanna
Il bambino è della mamma
Della mamma e di Gesù
il bambino non piange più

La malcontenta

Ninna nanna, la malcontenta,
babbo gode e la mamma stenta.

Babbo va all’osteria, mamma tribula tuttavia;
babbo mangia il baccalà, mamma tribula a tutt’andà;
babbo mangia li fagiuoli, mamma tribula cò figlioli;
babbo mangia le polpette mamma fa delle crocette.

Questo bimbo a chi lo dò?

Ninna nanna, ninna-o!
Questo bimbo a chi lo dò?
Se lo dò alla Befana
se lo tiene una settimana.
Se lo dò all uomo nero
se lo tiene un mese intero,
Ninna nanna, ninna-o!
Se lo dò alla sua sorella
lo mette in carrozzella.
Se lo ò alla Giovanna
gli dà un bicchier di panna.
Ninna nanna, ninna-o!
Se lo dò alla Cristiana
gli darà una banana.
Se lo dò alla Cristina
gli prepara un pò di pastina.
Ninna nanna, ninnna-o!
Se lo dò alla Lilli
può giocare coi birilli.
Se lo dò alla Paola
mangerà un pò di bresaola.
Se poi lo dò a Guido
succede certamente un disguido.
Ninna nanna, ninna-o!

La bambina è della mamma

Ninna nanna, ninna nanna,
la bambina è della mamma,
della mamma e della zia,
ma se piange la portan via.

Della mamma e della nonna
e del babbo quando torna,
babbo babbo torna presto,
se vuoi mangiare il pesto.

Ninna nanna; ninna o,
la bambina a chi la do?
La darò all’omin di bronzo
che la sera la porti a zonzo.

La darò all’omin d’ottone
che ci paghi la pigione.
Le faremo per le nozze
un bel piatto di mele cotte,
mele cotte in padella,
la bambina è proprio bella.

Bel fantolino

Fà la ninna, fà la nanna o mio bel fantolino;
fà la ninna, fà la nanna che accontenti la tua mamma.

Fà la nanna tesoretto

Fà la nanna tesoretto che verrà il papà da Roma
ti porterà un ciuffoletto fà la nanna tesoretto.
Fà la nanna tesoretto che verrà il papà da Roma
ti porterà un uccelletto fà la nanna tesoretto.
Fà la nanna tesoretto che verrà il papa da Roma
ti porterà un coniglietto fà la nanna tesoretto.

Ninna nanna sei e venti

Ninna nanna, sei e venti,
il bambino mette i denti,
e ne mette una dozzina
fra stasera e domattina.

Ninna nanna, sette e venti,
il bambino si addormenti,
s’addormenta e fa un bel sonno
e si sveglia domani a giorno.

Ninna nanna, otto e dua,
il bambino ha tanta bua,
ha la bua e guarirà
la Madonna l’aiuterà.

Ninna nanna degli animaletti
Adesso è tardi chiudono gli occhi
marmotte e ghiri ed orsacchiotti
dorme il leprotto nella sua tana
e il pesciolino nella fontana.

Un asinello dentro alla stalla
sogna di essere una farfalla
e la gazzella dorme beata
dentro una stella si è addormentata.

Dorme tranquillo l’elefantino
e lo scoiattolo nel suo buchino
c’è una rana là nello stagno
e dentro a un buco riposa un ragno.

Dormono i grandi coi cuccioletti
e le balene coi gamberetti
fanno la nanna anche gli struzzi
e in fondo al mare tutti i merluzzi.

Dormono i grandi coi cuccioletti
e le balene coi gamberetti
fanno la nanna anche gli struzzi
e in fondo al mare tutti i merluzzi.

Fanno la nanna, fanno la nanna.

La nave in mezzo al mare

C’era una nave in mezzo al mare,
su quella nave c’era un gattino.
Sotto la nave, in fondo al mare
nuotava invece un pesciolino.
Quando la luna saliva nel cielo
cantava a tutti la ninna nanna.
La nave allora cullava il gattino
e in fondo al mare, vicino alla mamma
chiudeva gli occhi il pesciolino.

Stelline

Quattro stelline ho visto passare,
quattro stelline sull’onda del mare
Una per me, una per te,
una la vuole la figlia del re
la quarta stellina, il reuccio cattivo,
grida e comanda “La voglio per me!”
Ma la stellina si ferma a guardare,
poi sorridendo si spegne nel mare.

Nanna o

Nanna o, nanna o, il mio bambino a chi lo do?
Lo darò al suo angiolino che lo tenga in sul mattino,
lo darò alla befana che lo tenga una settimana.
Nanna o, nanna o, il mio bambino a chi lo do?
Lo darò al suo cherubino che lo tenga a sè vicino.
Lo darò a Gesù e Maria, fai la nanna e così sia.
Nanna o, nanna o, nanna o, nanna o.

Ninna on

Ninna o, ninna o che pazienza che ci vò,
coi bambini non c’è pace la pappetta non gli piace,
gli darò il biberon ninna o ninna on.

Orfano

Lenta la neve fiocca, fiocca, fiocca.
Senti: una zana dondola pian piano,
un bimbo piange, il piccol dito in bocca;
canta una vecchia, il mento sulla mano.
La vecchia canta: intorno al tuo lettino
c’è rose e gigli, tutto un bel giardino.
Nel bel giardino il bimbo s’addormenta.
La neve fiocca lenta, lenta, lenta.

Bambino d’amore

Fate la nanna bambino d’amore
la vostra mamma ti ha fatto col cuore
la vostra mamma ti ha fatto col cuore
fate la nanna bambino d’amore.

Ninna nanna Zecchino D’oro

La ninna nanna canto
non mi stanco mai
e come per incanto
ti addormenterai
da lassù le stelle
vegliano su te
come sono belle
brillano per te.

E’ stato il vento

E’ stato il vento a buttar giù la canna,
bambino fai la nanna che il babbo vuol dormir.
E’ stato il vento a buttar giù la canna,
bambino fai la nanna che la mamma vuol dormir.

Ninna nanna del chicco di caffè

Ninna nanna mamma tienimi con te
nel tuo letto caldo solo per un pò
una ninna nanna io ti canterò
e se ti addormenti mi addormenterò.

Ninnia nanna mamma insalata non ce n’è
sette piatti d’oro sulla tavola del re;
ninna nanna mamma ce n’è uno anche per te
ci mettiamo su tutto quello che vuoi tu.

Dormono le case, dorme la città
solo l’orologio suona e fa tic tac;
anche la formica si riposa ormai
ma tu sei la mamma e non dormi mai.

Quando sarò grande comprerò per te
tante cose belle come fai per me.
Chiudi gli occhi e sogna quello che vorrai,
i tuoi sogni poi mi racconterai.

Cuor di mamma

Dormi dormi, cuor di mamma,
fai la ninna fai la nanna!
Dormi, chiudi i lumi santi,
quelle stelle fiammeggianti.

Dormi, cuore della mamma,
fai la ninna, fai la nanna.
Vedi viene dall’Oriente
un corteo tutto splendente:
due re bianchi ed un re moro
e con doni tutti d’oro.

Bacia, bacia la tua mamma,
non più ninna, non più nanna.

Ninna nanna senza senso

Ninna nanna cinque e venti,
siamo tutti sull’attenti
a sentir la barzelletta
della nostra cara zietta.

Ninna nanna sei e diciotto,
ecco qui il mio bambolotto
che dormicchia nel lettino
dalla sera fino al mattino.

Ninna nanna sette e ventuno,
di giorni ottobre ne ha trentuno,
metà grigi, metà bruni,
sono sempre molto opportuni.

Ninna nanna otto e quaranta,
fai la nanna, fanne tanta,
anche il sole è andato a letto,
la luna gli ha fatto uno sgambetto.

Ninna nanna dell’omino

C’è un omino piccino piccino
che va in giro soltanto la sera
e cammina pianino pianino
con in mano una lampada nera.

E l’omino inventor del dormire
che nel lungo e oscuro cammino
senza farsi veder nè sentire
porta il sonno per ogni bambino.

Fà la nanna mio bambino
ninna nanna, ninna nanna,
fà la nanna mio bambino
ninna nanna, ninna nanna.

Ninna nanna trottolino

Ninna nanna, ninna o,
tanti baci io ti dò,
io che sono la tua mamma
dico ninna, dico nanna.
Qui vicino c’è il papa
che lavorar dovrà
ma a te sempre penserà
a casa presto tornerà
e con me canterà:
caro trottolino,
sei il nostro tesorino!

Dormi piccolino

Dormi dormi piccolino chiudi gli occhi bel bambino
qui sul cuore della mamma dormi, sogna, fai la nanna
che sei stato tanto buono;
crescerai tesorino fai la nanna bel bambino.

Ninna nanna dei cavallini

Dormi dormi bimbo mio
fai la nanna dei bambini
quando poi ti sveglierai
troverai dei cavallini.

Grigi neri sauri e bai
sei cavalli e un calessino.
Grigi neri sauri e bai
sei cavalli e un calessino.
Dormi dormi bimbo mio
sogna i sogni dei bambini
sogna fate e cavalieri
sopra i loro cavallini.

Grigi neri sauri e bai
sei cavalli e un calessino.
Grigi neri sauri e bai
sei cavalli e un calessino.

Signorinella

Ma quanto è bella quella signorinella,
i suoi capelli lunghi e ondulati sono le onde del mare.
La sua pelle profuma di buono,
ed è morbida come la pesca!
La bellezza di questa signorinella è come le primule,
i primi fiori a sbocciare,
come la sua bellezza è la prima ad apparire.
E’ bella come la terra,
è indescrivibile come i prati di girasole,
è sensibile come i petali di rosa, c’è poco da dire…
quella signorinella è proprio bella!!

Ninna nanna della staccia buratta

Staccia buratta, il bimbo è della mamma,
la fiamma traballa, la mucca è nella stalla,
la mucca ha il suo vitello, la pecora ha l’agnello,
la chioccia ha il suo pulcino, la mamma ha il suo bambino,
il bimbo ha la sua mamma, andiamo tutti a nanna!

Ninna nanna toscana

E’ tanto che cammino per la macchia
in cerca della lepre malandrina
da tanto camminar son fatta stracca
e so arrivata fino alla marina.

Fate la nanna coscine di pollo
la vostra mamma v’ha fatto un gonnello
nanna-o nanna-o.

Io conto fino a dieci fino a venti
al bimbo mio gli son spuntati i denti
se non spuntati sono, spunteranno oh,
quante belle chicche mangeranno.

Fate la nanna coscine di pollo
la vostra mamma v’ha fatto un gonnello
nanna-o nanna-o.

Verrà il papà

Verrà il papà,
porterè a casa il baccala.
Fai la nanna bel bambino,
fai la nanna ancora un poco.

L’altro giorno sono andata al mercato
ed i dolci ho comprato;
ho comprato un tamburone
per far passare il magone.

Fai la nanna bel bambino,
fai la nanna ancora un poco.

Ninna nanna stella e luna

Dormi bambino, dormi già
che ogni stella ti illuminerà.

Non perdere il sorriso,
che la luna ti veglierà,
un suo raggio all’improvviso
a dormire ti aiuterà.

Dormi e sogna

Daccanto ai gigli in fior,
la mamma culla il suo bambin,
tra le fronde e il vel legger,
fa ondeggiare il venticel,
e tra le fronde e i fior
canta l’usignol così.

Dormi, dormi e sogna,
sogna o amor.
Dolce è il tuo sorriso,
tutto spira gioia e amor,
la mammina veglia ognor,
piega il capo sul tuo cuor.

E tra le fronde e i fior,
canta l’usigniol così.
Dormi, dormi e sogna,
sogna o amor.

Related Post

Aspetta! Dai un'occhiata anche a

Leave a Comment